Trinitapoli

Trinitapoli 2016-11-19T10:55:02+00:00

TRINITAPOLI

I cappuccini erano presenti a Trinitapoli già nel sec. XVIII in un ospizio dipendente dal convento di Barletta e vi rimasero fino alla soppressione del 1861. Vi ritornarono nel 1903 quando fu donato loro un terreno per la costruzione di un convento. Nel 1909 vi fu istituito il professorio, dove i neo-novizi frequentavano la quarta e quinta ginnasiale. Il convento, composto di 14 celle ariose, nel 1910, su richiesta del sindaco, ospitò i colerosi e i frati si sistemarono in un’abitazione privata; dal 1917 al 1919 fu utilizzato per dare alloggio ai profughi. Il 13 maggio 1934 si pose la prima pietra per la costruzione di una nuova chiesa dedicata a S. Francesco d’Assisi, essendo troppo piccola quella esistente.
I lavori durarono molti anni e solo nel luglio del 1958 la si poté benedire, dedicandola all’Immacolata. Dal 1966 è sede della parrocchia Immacolata.
Vi si conservano un altorilievo in pietra con S. Rita, eseguito nella seconda metà del sec. XX dall’artista barese Adolfo Rollo (1898-1985), e un altro con l’Incoronazione della B. V. Maria, realizzato nel 1989 dallo scultore abruzzese Giuseppe Di Pillo (1909-1991).

Funzione del convento:  Parrocchia (erez. 15.V.1966)

Contatti:
Convento “Immacolata”
Via Barletta, 2
71049 Trinitapoli (BT)
Tel. 0883/631114
Fax. 089/86641
Parrocchia
Tel. 0883/632947
Fax. 0883/635336

X